Un uomo di provincia

Copertina del libro

Una sconfinata pianura ai margini della nascente società industriale, tra i fiumi e le terre della bassa padana, negli anni della tribolazione che, dalla fine della guerra giungono fino alla soglia dei nostri giorni.

Il romanzo di una storia di presagio, percorso dal dubbio e dalle contraddizioni che, di lì a poco, cambieranno i criteri dei valori di quasi tutti i Paesi dell'Occidente.

Tante storie, un unico racconto: un affresco garbato in cui i personaggi si muovono con i ritmi scanditi dalla natura, intorno alla figura emblematica di Mosè, che ne interpreta le passioni, e le ansie fino a divenire egli stesso eroe e vittima della sua stessa controversa volontà.

Casa Editrice: Editoriale Viscontea.

Torna all'elenco dei romanzi Torna alla pagina inziale

Tagliati attraversa con i suoi personaggi tante decisioni politicamente “opportune” ma umanamente inique che feriscono la viva carne degli uomini (…) Sergio Balestrieri (Avvenire)

Fateme penzà...
Fateme penzà...
Tagliati ritratto da Guido Maggi
Ritratto di Guido Maggi

– giurate di dire la verità, tutta la verità?
– e voi, giurate di credermi?
 

L'autore nella sua casa
L'autore nella sua casa